L’alimentazione Vegetariana-Vegana fa bene alla salute?

Foto: Vegan California Roll in Rice Paper
Foto: Vegan California Roll in Rice Paper

Sono tendenzialmente vegano (nel senso che sto cercando di limitare al minimo anche i formaggi, l’unico alimento di origine animale che ancora mangio in quantità ormai irrisorie) da oltre due anni e mezzo. Il mio percorso è stato piuttosto veloce, anche se graduale, ma ancora oggi è difficile far capire ad amici e parenti le motivazioni della mia scelta. All’inizio è stata soprattutto una maggiore attenzione per la salute a farmi cambiare totalmente, o quasi, abitudini, poi sono sopraggiunti anche motivi etici e soprattutto spirituali.

Nonostante la letteratura scientifica parli ormai chiaro (chi vuol vedere vede), c’è ancora una forte resistenza da parte della società “civile” a capire alcune semplici oggettività. Personalmente, da quando ho adottato un regime alimentare tendenzialmente vegano, sto meglio! Ma non lo dico semplicemente perché mi sento bene, lo dico proprio e soprattutto perché i dati dicono questo (in questo caso le mie analisi del sangue sono nettamente migliorate, con un orientamento alla perfezione rispetto ai valori di riferimento).

Nonostante ciò c’è chi mi dice: “vedrai tra vent’anni dove ti porterà la tua dieta” e nel frattempo, più giovane di me, ha già alcuni problemi di salute, a dispetto della sua “sanissima” dieta a base di latte, latticini, salumi e carne… ovviamente le esperienze personali non fanno testo scientificamente parlando, anche se possono dare delle indicazioni, degli spunti per iniziare una ricerca.

Intanto sono chiare le indicazioni che il dottor C. Campbell ha dato nel suo “The China Study“, così come quelle del prof. Franco Berrino (cercate le sue conferenze su youtube), gli oltre 5000 articoli sul blog ed i libri di Valdo Vaccaro, i video e le conferenze della dottoressa Michela De Petris, ed i tanti altri medici, nutrizionisti e luminari che sostengono che non solo l’alimentazione vegana e vegetariana faccia bene ma che sia d’aiuto anche in caso di malattia.

Ovviamente per trarre benefici da una dieta vegana c’è bisogno di un po’ di cultura alimentare ed al limite di essere seguiti da professionista della nutrizione (biologo, medico, naturopata che sia), perché poi c’è il rischio, come è accaduto pochi mesi fa, di dare adito ai detrattori di aprire bocca a vanvera e farneticare (mi riferisco al caso del bambino vegano ricoverato per malnutrizione, addirittura gli pseudo-giornalisti hanno scritto per carenza di vitamine, ma gli onnivori dove le prendono le vitamine? Ma, dove sono tutti questi moralisti e meschini quando all’ospedale ci vanno migliaia, se non milioni, di bambini obesi? Non dovrebbero stare lì e farne un caso nazionale?). È ovvio che anche una dieta a patatine fritte e bibite gassate è vegana, ma non è certo salutare…

Per quanto riguarda la mia esperienza personale, alla domanda “l’alimentazione Vegetariana-Vegana fa bene alla salute?” non posso che rispondere di SI. A me ha fatto e sta facendo bene, non tornerei indietro per nessun motivo al mondo, non rinuncerei mai all’equilibrio psico-fisico-spirituale che ho trovato, anzi, andrò solo avanti fino a quando riuscirò a togliere anche quel po’ di formaggio che ancora mangio…

Precedente Hosting gratuito con spazio, PHP, MySQL per gestire domini di secondo livello anche tramite DNS Successivo Nuovo Progetto Kickstarter: ‘A Matter of Caos: No Rest for the Wicked’

Lascia un commento


*